Packaging personalizzato

autore Michele

Aggiornato al 17 Aprile 2021

Se volete dare forza al vostro brand l’obiettivo da perseguire è quello della riconoscibilità in ogni occasione, specialmente quando il cliente entra in contatto con il vostro prodotto.

Si potrebbe dire che l’ultimo miglio del brand è il packaging e realizzare un packaging personalizzato e inconfondibile può modificare sensibilmente la percezione del brand e del prodotto.

Il processo di packaging design richiede un progetto grafico studiato in ogni dettaglio e in collaborazione con l’ufficio marketing che cura l’immagine aziendale. Chi si occupa di tale processo, anche nelle fasi di approvazione dei vari passaggi, dovrebbe avere chiari tutti i vantaggi di un packaging personalizzato e le diverse fasi di sviluppo che lo caratterizzano.

In questa guida cercheremo di presentare le funzioni del packaging, le diverse possibilità tecniche e il processo che ne caratterizza la creazione.

Cos’è il packaging

Packaging può essere tradotto con “confezionamento” perché riguarda tutte le fasi di sviluppo del contenitore e della veste grafica del prodotto.

“Packaging” è una parola dal significato complesso che racchiude due aspetti, uno concreto e uno immateriale. Da un lato, infatti, indica qualsiasi tipo di scatola, imballaggio, materiale atto a contenere e proteggere un prodotto nel suo percorso dal produttore al consumatore. Dall’altro, più astrattamente, comprende anche l’aspetto estetico e persuasivo ottenuto con operazioni di marketing, veicolando una serie di informazioni esplicite ed implicite per il compratore.

A seconda del tipo di prodotto possono essere necessari più livelli di confezionamento. In questo senso si parla di packaging primario (es. tubetto di plastica che contiene la crema per le mani) e secondario (es. la scatole che contiene il tubetto di plastica). Naturalmente i due livelli dovrebbero avere una grafica coordinata per essere più efficaci, ma, mentre il packaging primario influenza le modalità d’uso del prodotto, quello secondario è in grado di influenzare il rapporto con il cliente al momento dell’acquisto.

Packaging come strumento di comunicazione

Le funzioni basilari del packaging sono la protezione del prodotto e le modalità con cui questo viene utilizzato.

A questi due aspetti se ne aggiunge un terzo: il packaging come strumento di comunicazione permette di promuovere il prodotto comunicandone caratteristiche, usi e benefici.

In questo modo il brand riesce a rafforzare il legame con il cliente sia nel momento dell’acquisto, sia nella fase d’uso e valutazione dello stesso; infatti un packaging di pregio non verrà gettato ma sarà riutilizzato per conservare il prodotto stesso o altre cose.

In questi casi se il packaging è stato personalizzato, diventerà un ambasciatore silenzioso del brand nella casa del cliente.

In fase di progettazione del packaging è possibile avere un’idea grafica del risultato finale del progetto grazia ai mockup, dei file grafici modificabili che simulano l’ambientazione delle confezioni personalizzate.

Realizzazione e costi del packaging

Le possibili opzioni nello sviluppo del packaging sono ampissime e di conseguenza il costo finale può variare di molto. In particolare quando si vuole dare al proprio packaging un effetto di solidità è facile immaginare l’uso di legno e metallo come materiali di costruzione. Il problema di questi materiali è il costo elevato e la difficoltà di lavorazione per personalizzarli.

Il packaging personalizzato in cartone

Il materiale più adatto per realizzare un packaging personalizzato di qualità e a costi contenuti è il cartone.
Una volta definito il progetto grafico il processo di produzione di un packaging in cartone prevede le seguenti fasi e opzioni.

  • Scelta di tipologia e spessore del cartone: quanto più spesso sarà il cartone maggiore sarà la sensazione di robustezza.
  • Scelta del sistema di chiusura: dalla semplice chiusura a incastro, a quella a soffietto o una più solida con i magneti.
  • Taglio del cartone con la fustella: il cartone deve essere tagliato e piegato per creare la forma della scatola. Se la forma richiesta è completamente originale la creazione della fustella potrebbe richiedere un costo supplementare. Le possibili forme che possono essere ottenute sono limitate solo dalla fantasia.
  • Stampa della carta da incollare sul cartone: colori, grafiche e nobilitazioni, come plastificazione e serigrafia permettono di ottenere infinite sfumature.
  • Incollaggio e cura dei dettagli.

Questo processo di produzione del packaging in cartone permette realizzare confezioni di qualsiasi forma utilizzabili in diversi settori merceologici.

Per essere certi che la qualità del packaging personalizzato sia ai massimi livelli l’unico modo è far realizzare un progetto su misura e a mano.

Dove progettare un packaging personalizzato?

Dial può progettare per voi la grafica del packaging per ogni settore merceologico.
Potete contattarci per ideare e realizzare un progetto di packaging, per sviluppare il brand da zero oppure per concretizzare un progetto grafico già avviato.

interno306
Social
Donà Partecipazioni Srl | Sede operativa: Viale Europa, 23/25, 64023 Mosciano Sant'Angelo TE | Sede legale: Via E. Zago 5, Treviso 31100
C.F.: 04418170264 | P.IVA.: 04418170264
Copyright © 2021 Diritti riservati - loghi e immagini appartengono ai rispettivi proprietari
Hai un progetto? Parliamone!
twitterfacebookenvelopelinkedincomments-oxingpaper-planepinterest-pwhatsappcross linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram